JoomMot

 

La NLM è lieta di annunciare che sono state donate 10.000 mascherine protettive alla Protezione Civile

Risultati per test molecolare fattore di Leiden

Di seguito l'elenco dei risultati di ricerca trovati rilevanti per la keyword 'test molecolare fattore di Leiden':

Risultati maggiormente rilevanti:



 mutazione fattore v di leiden - cdi centro diagnostico ...
MUTAZIONE FATTORE V DI LEIDEN. Eseguibile il sabato: SI. Eseguibile presso: CDI Bionics Citylife, CDI Bionics Viale Monza (4 piano), CDI Bionics Lavater, CDI Cernusco, CDI Bionics Cairoli, CDI Largo Augusto, CDI Bionics Portello, CDI Saint Bon, CDI Varese, CDI Navigli, CDI Rho, CDI Corso Italia, CDI Giulio Romano, CDI Abruzzi, CDI Viale Monza ...

 risultati per test molecolare fattore di leiden - nlm.it
mutazioni dei fattori della coagulazione La dimostrazione della mutazione fattore V Leiden in biologia molecolare rappresenta un test di conferma per i pazienti con test di resistenza alla Proteina C attivata (APCR) positivo, in quanto il 95% dei casi di APCR positività è riconducibile a questa mutazione del fattore V. Per la mutazione PT 20210 non esiste un test funzionale ...

 fattore v leiden - dna | esami del sangue e campioni ...
Ma la mutazione genica del fattore V Leiden può portare alla formazione di un fattore V che resiste all’inattivazione da parte di APC. Il risultato è che il processo coagulativo rimane più attivo del normale, con il rischio di formazione del coagulo nelle vene profonde delle gambe (TVP) o che il coagulo si rompa e blocchi una vena (tromboembolismo venoso o TEV).



Altri risultati:



 fattore v di leiden - wikipedia
Il fattore V di Leiden, chiamato anche solo fattore di Leiden, o fattore V di Leida (dalla città di Leida nei Paesi Bassi, dove fu identificato per la prima volta nel 1994 dal gruppo di ricerca del professore Rogier Bertina), è una variante della proteina fattore V umana. Questa variante aumenta il rischio di trombosi venosa poiché causa uno stato di ipercoagulabilità del sangue.

 fattore v di leiden - cito patologia biologia molecolare
Analisi mutazionale del gene che codifica per il Fattore V di Leiden. Uno dei siti di legame del fattore V con la proteina C reattiva è localizzato nell'amminoacido arginina, in posizione 506. La mutazione denominata R506Q, consiste nella sostituzione di una guanina con un’adenina in posizione G1691A del gene, con conseguente sostituzione di un’arginina con una glutammina.

 risultati per test molecolare fattore v - nlm
La dimostrazione della mutazione fattore V Leiden in biologia molecolare rappresenta un test di conferma per i pazienti con test di resistenza alla Proteina C attivata (APCR) positivo, in quanto il 95% dei casi di APCR positività è riconducibile a questa mutazione del fattore V.

 gene del fattore v (leiden) - di fraia laboratori
Il Fattore V attivato è un cofattore essenziale per l’attivazione della protrombina (fattore II) a trombina. Il suo effetto procoagulante è normalmente inibito dalla Proteina C attivata Una mutazione del gene che codifica per il fattore V, a livello della tripletta nucleotidica che codifica per l’arginina in 506 ( nucleotide 1691), con sostituzione di una […]




Last Search Plugin 2.03

 

Nuclear Laser Medicine srl
Viale delle Industrie, 3 - 20049
Settala (MI) - ITALIA
Tel: +39 02 952451 - Fax: +39 02 95245238/37

P.Iva/Cod.Fisc.: 08763060152 - Cap. Soc. € 110.000,00 i.v.

 

QUALITÀ CERTIFICATA

Nuclear Laser Medicine srl è un’azienda certificata