JoomMot

 

La NLM è lieta di annunciare che sono state donate 10.000 mascherine protettive alla Protezione Civile

Risultati per test genetico fattore v hr2

Di seguito l'elenco dei risultati di ricerca trovati rilevanti per la keyword 'test genetico fattore v hr2':

Risultati maggiormente rilevanti:



 risultati per test genetico fattore v hr2 - nlm
Il fattore V HR2, noto più semplicemente come R2 in combinazione con il Fattore V di Leiden aumenta ulteriormente il rischio di trombosi. Inoltre rappresenta un fattore di rischio importante nell’ insorgenza di infarto celebrale o ictus ischemico Esegui il test genetico sul fattore V (HR2) per prevenire l’infarto cerebrale.

 infarto cerebrale e fattori della coagulazione. l’esame ...
Il fattore V HR2, noto più semplicemente come R2 in combinazione con il Fattore V di Leiden aumenta ulteriormente il rischio di trombosi. Inoltre rappresenta un fattore di rischio importante nell’ insorgenza di infarto celebrale o ictus ischemico Esegui il test genetico sul fattore V (HR2) per prevenire l’infarto cerebrale.

 analisi genetiche di trombofilia ereditaria - laboratorio ...
Presso il laboratorio Biomedicals si effettuano test di biologia molecolare per lo studio delle più comuni mutazioni coinvolte nella trombofilia ereditaria: Fattore V, Fattore II, MTHFR, PAI-1. Nei soggetti a rischio la conoscenza della predisposizione genetica alla trombosi può fornire al medico elementi utili per una adeguata terapia preventiva. Il test è consigliato a donne che intendono ...



Altri risultati:



 infarto cerebrale archivi - cpn - centro polidiagnostico ...
Il fattore V HR2, noto più semplicemente come R2 in combinazione con il Fattore V di Leiden aumenta ulteriormente il rischio di trombosi. Inoltre rappresenta un fattore di rischio importante nell’ insorgenza di infarto celebrale o ictus ischemico Esegui il test genetico sul fattore V (HR2) per prevenire l’infarto cerebrale.

 esiti esami genetici | ok consulti
Di seguito il significato di ogni singolo test in relazione alla trombofilia, ma faccio presente che studi in cui vengano valutati tutti questi fattori contemporaneamente su pazienti con eventi trombotici non esistono. mutazione fattore V(Leiden):G1691A assente; genotipo non a rischio

 consulto genetico | ok consulti
gli esami da Lei praticati riguardano test genetici che sono rivolti all’individuazione della presenza di fattori di rischio per trombosi venosa profonda. Per la verità, soltanto due di essi (mutazione fattore V(Leiden) e mutazione fattoreII:G20210A), peraltro nella norma, hanno una certa rilevanza clinica.

 patologie cardiovascolari e fattori della coagulazione. l ...
L’esame genetico del Fattore V (Leiden) per prevenire il rischio trombosi. Il fattore V di Leiden è una comune malattia genetica ereditaria che può aumentare il rischio di sviluppare coaguli di sangue anomali (trombofilia), di solito nelle vene. La maggior parte delle persone con fattore V di Leiden non sviluppano mai coaguli anomali.




Last Search Plugin 2.03

 

Nuclear Laser Medicine srl
Viale delle Industrie, 3 - 20049
Settala (MI) - ITALIA
Tel: +39 02 952451 - Fax: +39 02 95245238/37

P.Iva/Cod.Fisc.: 08763060152 - Cap. Soc. € 110.000,00 i.v.

 

QUALITÀ CERTIFICATA

Nuclear Laser Medicine srl è un’azienda certificata