JoomMot

 

La NLM è lieta di annunciare che sono state donate 10.000 mascherine protettive alla Protezione Civile

Risultati per analisi genetica fattore V

Di seguito l'elenco dei risultati di ricerca trovati rilevanti per la keyword 'analisi genetica fattore V':

Risultati maggiormente rilevanti:



 fattore v leiden - dna | esami del sangue e campioni biologici | cdc ...
Il fattore V è un fattore della coagulazione. Ogni fattore deve essere in una quantità adeguata e deve funzionare correttamente in modo che si formi un coagulo di sangue stabile e che questo si dissolva quando non ve ne sia più bisogno. Una quantità troppo piccola dei fattori, o una alterata funzionalità di uno di essi, può provocare ...

 fattore v ricerca mutazione genetica | centro analisi
FATTORE V RICERCA MUTAZIONE GENETICA. Il fattore V recante la mutazione G1691A (detto anche Fattore V Leiden, dal nome della città olandese in cui venne scoperta la mutazione) non viene inattivato dalla proteina C attivata con conseguente aumento di produzione della trombina che, come dice il nome stesso di questa proteina, ha un effetto pro ...

 fattore v, ricerca mutazione genetica - emicenter
Il Fattore V è una proteina molto importante nel promuovere il processo di coagulazione del sangue. Nei soggetti non portatori di alcuna mutazione genetica tale evento è regolato ed avviene correttamente. L’analisi del DNA permette di evidenziare la presenza della mutazione R506Q o G1691A o Arg506Gln, definita Fattore di Leiden, che ...



Altri risultati:



 fattore v di leiden; mutazione e rischio di trombosi
Considerando che a livello di popolazione generale circa 1 persona su 1.000 ogni anno sviluppa un trombo, la presenza di una copia della mutazione del fattore V di Leiden (eterozigosi) aumenta tale rischio da 3 a 8 su 1.000. la presenza di due copie della mutazione può aumentare il rischio fino a 80 su 1.000. Essere portatori della mutazione ...

 fattore v leiden e pt 20210 - varianti geniche - lab tests online
Se il test genetico indica la presenza di una copia del gene del Fattore V Leiden o della PT 20210, allora l’individuo è eterozigote per quella variante; un individuo con due copie della variante genetica, è definito omozigote. La presenza del Fattore V Leiden è una delle predisposizioni genetiche ereditarie più comuni associate alla trombofilia.

 analisi genetiche di trombofilia ereditaria - laboratorio biomedicals
Presso il laboratorio Biomedicals si effettuano test di biologia molecolare per lo studio delle più comuni mutazioni coinvolte nella trombofilia ereditaria: Fattore V, Fattore II, MTHFR, PAI-1. Nei soggetti a rischio la conoscenza della predisposizione genetica alla trombosi può fornire al medico elementi utili per una adeguata terapia preventiva. Il test è consigliato a donne che intendono ...

 trombofilia ereditaria (fattori della coagulazione) - tecnobios ...
L’analisi del DNA permette di identificare gli individui portatori di una specifica mutazione, sia in eterozigoti che omozigosi. Fattore V; Il Fattore V è una proteina molto importante nel promuovere il processo di coagulazione del sangue. Nei soggetti non portatori di alcuna mutazione genetica tale evento è regolato ed avviene correttamente.




Last Search Plugin 2.03

 

Nuclear Laser Medicine srl
Viale delle Industrie, 3 - 20049
Settala (MI) - ITALIA
Tel: +39 02 952451 - Fax: +39 02 95245238/37

P.Iva/Cod.Fisc.: 08763060152 - Cap. Soc. € 110.000,00 i.v.

 

QUALITÀ CERTIFICATA

Nuclear Laser Medicine srl è un’azienda certificata