JoomMot

 

La NLM è lieta di annunciare che sono state donate 10.000 mascherine protettive alla Protezione Civile

Risultati per analisi genetica fattore Leiden

Di seguito l'elenco dei risultati di ricerca trovati rilevanti per la keyword 'analisi genetica fattore Leiden':

Risultati maggiormente rilevanti:



 risultati per analisi genetica fattore leiden - nlm
Ultimo aggiornamento 6 Settembre, 2019 at 05:53 pmIl fattore V di Leiden è una comune malattia genetica ereditaria che può aumentare il rischio di sviluppare coaguli di sangue anomali (trombofilia), di solito nelle vene. La maggior parte delle persone con fattore V di Leiden non sviluppano mai coaguli anomali.

 fattore v - fattore di leiden, ricerca mutazione genetica ...
L’analisi del DNA permette di evidenziare la presenza della mutazione R506Q o G1691A o Arg506Gln, definita Fattore di Leiden, che comporta una maggiore attività pro-coagulativa del Fattore V con conseguente aumento del rischio di sviluppare una trombosi venosa.

 fattore v (di leiden) in genetica – gruppo salvati
Il fattore V recante la mutazione G1691A (detto anche Fattore V Leiden non viene inattivato dalla proteina C attivata con conseguente aumento di produzione della trombina che, come dice il nome stesso, favorisce la formazione di trombi.



Altri risultati:



 fattore di leiden, sintomi, cura e gravidanza - farmaco e cura
Genetica. I soggetti con Fattore V di Leiden sono persone nate con una mutazione genetica di tipo autosomico dominante a carico del cromosoma 1, ciò significa che chi è portatore di questa mutazione ha una probabilità su due di trasmettere tale predisposizione ai figli. Ma in cosa consiste?

 mutazione fattore v di leiden - cdi centro diagnostico ...
Presso il Centro Diagnostico Italiano si eseguono analisi ed esami: MUTAZIONE FATTORE V DI LEIDEN.

 analisi di mutazioni del gene r506q (fattore v di leiden ...
Esami Genetici Cerca esami genetici Analisi di mutazioni del gene R506Q (Fattore V di Leiden, trombofilia genetica) (pacchetto di prestazioni - 91.29.4/91.36.5)

 fattore v leiden e pt 20210 - varianti geniche | lab tests ...
Durante l’emostasi, il fattore V è normalmente inattivato da una proteina chiamata proteina C attivata (APC), responsabile della prevenzione della formazione di coaguli troppo grossi. La mutazione genica del fattore V Leiden può portare alla formazione di un fattore V in grado di resistere all’inattivazione da parte di APC.




Last Search Plugin 2.03

 

Nuclear Laser Medicine srl
Viale delle Industrie, 3 - 20049
Settala (MI) - ITALIA
Tel: +39 02 952451 - Fax: +39 02 95245238/37

P.Iva/Cod.Fisc.: 08763060152 - Cap. Soc. € 110.000,00 i.v.

 

QUALITÀ CERTIFICATA

Nuclear Laser Medicine srl è un’azienda certificata